Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 9 ottobre 2008

La casa di Gianni Rodari



La casa di Gianni Rodari è stata costruita da un muratore distratto, che ha dimenticato di fare il soffitto e la cucina. Per farsi perdonare, l'onesto lavoratore edile l'ha dotata di una grande finestra.
Da lì, Gianni Rodari vede una formica e una cicala. E la sua mente di scrittore pedagogo non si sottrae a un innocuo gioco. Prende carta e penna e scrive:
“La formica ha sempre lavorato e ha tutti i contributi versati per benino.
La cicala ha lo sguardo rilassato, si è appena svegliata e ha pranzato in centro.
La formica ha sempre sollevato pesi ben più grandi delle sue possibilità.
La cicala ha fatto lo stesso, sollevando gli occhi su chi non meritava nemmeno il conforto di uno sguardo.
La formica non è mai arrivata in ritardo. Al suo funerale, si è avvantaggiata per non provocare disdegno e si è infilata da sola in una minuscola cassa di legno.
La cicala arriva sempre talmente tardi che la Morte, stanca di aspettare, va a prendersi un’altra formica, già pronta e pettinata per l’ultimo saluto.”
Poi, non ancora soddisfatto, Gianni Rodari prende un foglio intatto e scrive:
“La lacrima di un bambino viziato pesa meno del vento. Quella di un bimbo che soffre, pesa più del mondo...”
Io mi metto l’anima in pace, prendo mia figlia per le mani e faccio girogirotondo...

14 commenti:

-harlock- ha detto...

Porca vacca.
Bellissimo pezzo Lorenzo.
Più girogirotondi e un trinocolo e saremmo tutti più felici..

MC ha detto...

Chi ci rimette è sempre la formica.

Anonimo ha detto...

Non so se per fortuna o per disgrazia, io sono molto vicino alla filosofia della cicala. Anzi, a quella del "Cicalone"!
Lollo

IL GABBRIO ha detto...

Scrivi troppo bene, bellissimo!
Da un incrocio tra una cicala e una formica...uno schifo, praticamente. : )

Anonimo ha detto...

Grazie, ragazzi... il vostro tifo è sempre importante!
Lollo

Davide Barzi! ha detto...

Notevole.
Complimenti da un rodariano convinto.

Skiribilla ha detto...

Ah, che bello!
Non hai torto a sentirti vicino alla cicala. Anche tu sollevi gli occhi su tutti.

Spiridion ha detto...

Hai messo due racconti in una settimana uno più bello dell'altro...Si vede che stare senza di noi ti fa bene!
Purtroppo però mi sa che la prossima di settimana ti veniamo a disturbare un pò, così da riequilibrare le cose..

Mish ha detto...

Ciao Lollo,
è tanto che non ti leggevo e che non scrivo... m'è tornata curiosità di vedere come te la passi, essendo da poco anche tornato su FLP e rileggendo tuoi vecchi post...
Spero tutto bene. A rileggerci (ma ti rileggerò prima io, appena ho tempo di andare a prendere JD di questo mese!)

Ciao!
Andrea - "il Virgulto" Mish
PS: se vuoi aggiornare i link, metti quello in calce :) mi sono dato (banalmente) ai fumetti pur'io e quello è il link.
Salutami i vari CdR!

MarcoS. ha detto...

voglio essere cicala...bello...sentito, veramente tanto.

Anonimo ha detto...

@Giulio: La solita storia: col Gabbrio che se ne va dopo due minuti? Siete i benvenuti!
Ciao, Mish! Bentornato! Ciao Marcos, ciao David e ciao a tutti, scusate il ritardo... non sono bravo con la netiquette!
Lollo

IL GABBRIO ha detto...

Non me ne andrò...scusami.

Anonimo ha detto...

Sto a scherza', Gabbrio! Pure quei due minuti sono oro! Il 4 novembre ricomincio il corso... verrete come ospitoni?
lollo

Anonimo ha detto...

Sei spettacolare. Luna